Home

NewHelp.org

8 marzo 2017 - NON SIETE SOLI AFFRONTIAMO INSIEME I TUMORI FEMMINILI

NON SIETE SOLI AFFRONTIAMO INSIEME I TUMORI FEMMINILI

Dedichiamo l'8 marzo alla Prevenzione dei tumori femminili,la festa in rosa offre la possibilità in molti centri ospedalieri di poter effettuare visite di prevenzione (visite ginecologiche,senologiche e paptest). Una dimostrazione di volontà da parte di associazioni e personale specialistico di stare vicino e operare a favore delle donne: Iniziative basilari che elargiscono,inoltre consigli circa la prevenzione delle patologie oncologiche indirizzando quanto purtroppo ne avessero bisogno verso un medico specialista che ne valuti le condizioni, prescriva eventuali ulteriori indagini o elabori una cura adeguata al singolo caso.Molte donne decidono di trascorrere l'8 marzo all'insegna della vita perchè i controlli periodici fanno la differenza. Seminare consapevolezza nelle donne l'intento di questa giornata colorata di mimose.
Quasi cinquemila italiane hanno combattuto e superato il tumore al seno, chi scrive è la donna orgogliosa di aver superato momenti difficili, non voglio dire le parole "perchè proprio a me", non mi sento cambiata ma so che sono state prove difficoltose che ho saputo affrontare. Rivedo sorridendo le esperienze vissute perchè mi ha dato la forza di seguire la strada in cui credo.
 
Carmen
 

Festa della Donna 2016

riceviamo e pubblichiamo

8 MARZO: Ricorrenza e Omaggio alle Donne!

L'8 marzo deve essere il giorno dedicato alla prevenzione dei tumori femminili: informazione e diagnostica precoce sono basilari per fronteggiare il male della nostra epoca.

La consapevolezza della donna di istruirsi attraverso letture indicative sulle neoplasie mammarie, uterine e delle ovaie, di consultarsi con medici di famiglia e di fiducia e di confrontarsi con DONNE che hanno già battagliato o stanno perpetrando il percorso verso la guarigione.

Autopalpazione, mammografie, ecografie e pap-test sono strumenti essenziali per salvare la vita.

La donna, colpita dal cancro, prova turbamento, confusione spesso anche rabbia e si trova in uno stato di incertezza, non sapendo che cosa riservi il futuro. Il trattamento della malattia o meglio i segni esteriori causati dalla suddetta cura, oltre ai sintomi fisici come dolore, nausea, fatigue ha un forte impatto emotivo. Difatti il cancro, come altre malattie serie, sembra innalzare una barriera invisibile tra il malato e il resto della società.

Il modo migliore per stare vicino alla persona sofferente è esserci, dimostrarle concretamente l'affetto, prodigarsi in mille attività per essere d'aiuto, provare a metterci nei panni dell'altro, lasciarlo parlare e permetterle di dire quanto desidera comunicare, saper tollerare i silenzi invece di essere tentati di coprirla con mille parole "vuote", dimenticando che invece il silenzio comunica e può significare rispetto e vicinanza emotiva e affetto.

Ascoltare, non solo sentire, evitare di esprimere giudizi o di dare interpretazioni e consigli non non richiesti quindi esercitare un ascolto "attivo" che presuppone già la risposta ad uno dei bisogni primari del malato: la presenza.

La persona malata ha bisogno di un amore che al tempo stesso non la soffochi e non la faccia sentire dipendente, ha bisogno soprattutto di comprensione e di stimoli per non perdere la propria dignità ma anche di di incoraggiamento per affrontare le diverse fasi della malattia con spirito sereno.

Il tumore è una sfida, che chi sta scrivendo, sta affrontando e che sicuramente non avrebbe voluto che per la seconda volta, questo predatore diabolico entrasse nel suo corpo e nella sua vita ma nell'incapacità di pensare in modo positivo in un contesto sociale in cui la storia di una malattia oncologica è una tragedia...

Per la scrivente è semplicemente un 'esperienza in cui tanta energia e speranza si può trovare anche se si è nel mezzo della più dura battaglia, combattuta al fianco di persone speciali: Personale medico e paramedico, associazioni di volontariato, e soprattutto amici sinceri che come angeli l'hanno sollevata da terra ricordandole come volare...

Con affetto

C.C.

 

vincitori torneo

Domenica 17 u.s. si è svolto, al Centro di aggregazione Sociale “V. Caliò” il primo torneo di scacchi, organizzato dal “Circolo Scacchi Catanzaro S.D. Leonardo da Cutro”, presidente Sergio De Zerbi, con il coordinamento dell’associazione New Help, presidente Mario Rizzo.

Il centro sociale - le cui attività sono gestite dalle associazioni DDM, New Help e Ballando e Cantando - si è animato per ospitare i campioni di scacchi che la nostra città ha l'onore di avere.

I vincitori Maurizio Abatino (1. posto), Antonio Scerbo (2. posto) e Vincenzo Costabile (3. posto) hanno ricevuto il premio dal presidente del Circolo Sergio De Zerbi.

Ci si propone di organizzare fra due mesi, un torneo provinciale ufficiale. È, inoltre, nostra intenzione organizzare, quanto prima, un corso di avviamento agli scacchi e, a tal proposito, abbiamo predisposto un modello di adesione disponibile presso la sede del Centro Sociale. Gli interessati sono invitati ad iscriversi al più presto perché il numero di posti, per questa prima edizione, è limitato.

Leggi tutto...

 

Corso Computer over 65 all'Umberto I

Corso computer per over 65 all'Umberto I

Giulia Menniti del CSV e Mario Rizzo di New Help

6/3/15 - Catanzaro

È aperto a tutti coloro che vogliono imparare ad usare il computer e a navigare su internet, il corso che si è aperto stamattina presso il Centro Anziani Umberto I di Catanzaro. Unica regola: gli studenti devono avere più di 65 anni. L’iniziativa, promossa dal Centro Servizi al Volontariato tramite convenzione stipulata con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Catanzaro, ha riscosso un enorme successo e in molti sono stati gli anziani che si sono precipitati ad occupare il proprio posto in aula. Il corso è tenuto da Mario Rizzo della Associazione New Help. L’appuntamento, quindi, è tutti i mercoledì mattina ma le attività non si limitano a questo: in programma anche delle lezioni sull’arte del riciclo e la proiezione del film “Frida”, in occasione della festa della donna.

Ultimo aggiornamento (Domenica 08 Marzo 2015 11:37)

 

Festa della Donna 2015

La ricorrenza del'8 marzo, per noi donne deve essere, ancora una volta, una giornata di cammino verso la prevenzione e la sensibilizzazione dei tumori femminili. La prevenzione è l'arma migliore, può salvarci la vita, non è una frase di circostanza ma deve essere un imperativo per tutte noi, prevenzione che deve essere costante ed accurata. Infatti il cancro della mammella, della cervice uterina e dell'ovaia si evidenziano con uno screening che, nel Woman day, è gratuito in molte strutture pubbliche. Lo screening consiste nel semplice esame di ecografia o mammografia, per la prevenzione del cancro alla mammella, mentre il pap-test ci permette la prevenzione del cancro alla cervice uterina. Solo in caso di esiti sospetti del test, la donna viene invitata ad  eseguire ulteriori esami di approfondimento in un centro specializzato che -anche in questo caso- se dovessero emergere patologie, il centro garantirà assistenza nel percorso di cura.

L'8 marzo è una giornata dedicata al prendersi cura di sé. Non solo una festa di comunicazione o  di cene a tema o serate danzanti per sole donne, bensì è fondamentale la presenza attiva  alle iniziative per prevenire e in alcuni casi curare le patologie che si possono incrociare in un breve tratto del percorso della nostra vita in rosa.

C.C.

 
Calendarietto
maggio 2017
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031 
Chi è online
 1 visitatore online
Il nostro slogan:
Il vero donare e' quando chi dona e' felice come chi riceve, e quando il confine tra donare e ricevere svanisce.
New Help ONLUS sede legale ed operativa: Larghetto Educandato, 16 Catanzaro info@newhelp.org c.f. 97035080791
Link amici
CSV Catanzaro
Il sito del Centro Supporto al Volontariato della provincia di catanzaro
CSM Catanzaro Lido
Centro Salute Mentale di Catanzaro Lido
Defonte
Un nostro caro amico dalla spiccata sensibilità
Team CZ 4x4
Un team di 4x4 aperto al sociale